Come Cucinare Il Pesce Lavarello?

Nella stessa padella utilizzata per cuocere i filetti di pesce uniamo aglio, carote e cipolla (fate rosolare) e unite salvia e aceto di mele. Fate cuocere il tutto per circa 20 minuti fino a bollitura. Successivamente mettete il lavarello in una terrina, cospargetelo con altro aceto di mele e fate riposare per 24 ore.

Come cuocere un lavarello?

Passare in forno caldo per una quindicina di minuti, senza mai girare, ma bagnando con il proprio grasso di cottura o sfumando con poco vino bianco. Per una maggiore sicurezza si può usare un foglio di carta da forno per impedire che i pesci si attacchino al fondo della teglia.

Che pesce è il lavarello?

Il coregone o lavarello, nome scientifico Coregonus lavaretus, è un pesce d’acqua dolce particolarmente ricercato per la bontà delle sue carni: è infatti comunemente noto come “spigola delle acque dolci”.

Quanto costa il lavarello al kg?

300/400 g (€ 14.00 al kg)

Dove sono i coregoni?

Il Lavarello, o Coregone, è un pesce molto diffuso nei nostri laghi, appartiene alla famiglia dei salmonidi (come la trota e il salmone) ma non è una specie autoctona: il suo inserimento risale al 1885, quando fu introdotto nel lago di Como il primo gruppo proveniente dal vicino lago di Costanza.

Dove si trova il pesce lavarello?

Il Coregone lavarello è diffuso nelle acque dolci della Gran Bretagna, nel Nord Europa, nella Francia, nella Svizzera ed in Italia ma, anche nel Mar Baltico e nel Mare del Nord, ed in Iran sono stati ritrovati anche alcuni esemplari. L’alimentazione è composta per la maggior parte di plancton.

See also:  Pesce Al Forno Quale Scegliere?

Quanto costa un persico trota?

Dove reperire il persico trota

I costi, non considerando l’eventuale spedizione, si aggirano intorno a 1-2€ per gli avannotti o esemplari più giovani. Una volta raggiunta la taglia commerciale il loro valore potrà raggiungere anche 30€/kg.

Che pesce si trova in questo periodo?

Maggio. Acciuga, cefalo, dentice, nasello, pesce spada, sardina, sogliola, tonno, spigola, aragosta, cernia, gamberetto rosa, granchio, rana pescatrice, razza, ricciola, sarago, scampo, sgombro, totano, triglia.

Quali sono i pesci di fiume?

Iniziamo con i pesci commestibili di lago e di fiume più diffusi e ricercati in cucina.

  • La carpa. La Carpa è indubbiamente tra i pesci d’acqua dolce commestibili più popolari.
  • La Trota.
  • Il Salmerino.
  • Il Lavarello o Coregone.
  • Il Persico.
  • Il Lucioperca.
  • Il Pesce Siluro.
  • Gardon o Tutilo.
  • Che pesce è il coregone?

    Il coregone o lavarello è un pesce di acqua dolce appartenente alla Famiglia Salmonidae (salmonidi), al Genere Coregonus e alla specie lavaretus (la nomenclatura binomiale del coregone è Coregonus lavaretus).

    Che sapore ha il coregone?

    Il lavarello, o coregone, è un pesce d’acqua dolce molto diffuso nei nostri laghi e dalle carni morbide e delicate molto digeribili e di veloce cottura. Le ricette che utilizzano il lavarello sono solitamente arricchite da erbe e spezie trattandosi di un pesce dal gusto poco marcato.

    Come marinare il coregone?

    Salate, pepate e ricoprite con olio, vino e aceto. La marinatura deve coprire interamente il pesce e le cipolle. Lasciate marinare per almeno 24 ore e servire adagiando i filetti su un letto di rucola, accompagnati dalle cipolle e scaglie di parmigiano. Se non trovate i coregoni potete usare le trote.